Insetti Coleotteri Animali
Siti partners:
Animali

Coleotteri

Sottordine Polifagi

Famiglia Scarabedoidea

Sezione a cura di Loris Colacurcio

Famiglia Geotrupidae:
sono insetti di medie e grandi dimensioni, generalmente di colore nero e lucido, spesso con riflessi metallici sul lato inferiore del corpo. Hanno un corpo allungato e molto convesso, con robuste zampe anteriori; come per gli altri Laparosticti, anche i rappresentanti di questa famiglia hanno abitudini generalmente coprofaghe e scavano profonde gallerie, lunghe anche due metri, in cui ammassano parte della materia fecale su cui deporvi le uova. Alcune rare specie si sono adattate diversamente e vivono nel sottosuolo nutrendosi di funghi ipogei (genere Bolbelasmus), mentre altre si nutrono di foglie e germogli di varie piante (genere Lethrus).

Insetti coleotteri - Ceratophyus hoffmannseggi
Ceratophyus hoffmannseggi
Insetti coleotteri - Geotrupes mutator
Insetti coleotteri - Geotrupes stercorarius
Insetti coleotteri - Trypocopris pyrenaeus
Geotrupes mutator
Geotrupes stercorarius
Trypocopris pyrenaeus

Famiglia Scarabedidae:
conta circa una cinquantina di specie in Italia e comprende alcuni dei Coleotteri più conosciuti fin dall'antichità, come lo Scarabeo sacro. Gli Scarabeidi sono insetti coprofagi che dedicano particolari cure alla propria prole in quanto costruiscono un vero e proprio nido sotterraneo, in cui immagazzinano le scorte alimentari per lo sviluppo della larva. Alcune specie appartenenti a questa famiglia vengono definiti anche come "pillolari", in quanto modellano la massa fecale a forma di pallina, che trasportano sino al nido facendola rotolare sul terreno

Insetti coleotteri - Scarabaeus sacer
Scarabaeus sacer
Insetti coleotteri - Heliocopris dominus Male
Insetti coleotteri - Heliocopris dominus Female
Insetti coleotteri - Phanaeus menelas
Heliocopris dominus Male
Heliocopris dominus Female
Phanaeus menelas

Famiglia Cetonidae:
anche i numerosi appartenenti a questa famiglia, sono diffusi soprattutto nei paesi tropicali. In Europa si contano un'ottantina di specie, caratterizzate il più delle volte da una vivace livrea di colore metallico in cui predominano il verde e il rosso, con sfumature dorate. Si tratta di Coleotteri di medie o grandi dimensioni, attivi durante il giorno e frequenti sui fiori; le larve si sviluppano nel legno marcescente oppure, più raramente si nutrono di radici.

Insetti coleotteri - Sphaeridium lunatum
Sphaeridium lunatum
Insetti coleotteri - Anochilia compacta
Insetti coleotteri - Anochilia incilis
Insetti coleotteri - Celidota splendens
Anochilia compacta
Anochilia incilis
Celidota splendens

Famiglia Dynastidae:
raggruppano molte specie anche di grosse dimensioni, diffuse soprattutto nei paesi tropicali (6 in Italia). Presentano spesso uno spiccato dimorfismo sessuale, in quanto i maschi hanno generalmente dei corni o altre appendici, del tutto assenti nelle femmine. Le larve di questi Coleotteri si nutrono prevalentemente di radici o legno marcescente; gli adulti sono buoni volatori e sono attivi nelle ore notturne, attirati spesso dalla luce.

Insetti coleotteri - Sphaeridium lunatum
Sphaeridium lunatum
Insetti coleotteri - Allomyrhina dichotoma
Insetti coleotteri - Dynastes centaurus
Insetti coleotteri - Megacerna morpheus
Allomyrhina dichotoma
Dynastes centaurus
Megacerna morpheus

Famiglia Melolonthidae:
a questa famiglia appartengono moltissime specie, oltre 9000, di cui un centinaio nel nostro paese. Sono generalmente di medie o grandi dimensioni, dal corpo allungato e di colore bruno rossastro e ricoperto di peli. Nella maggior parte dei casi, allo stato larvale i Melolontini vivono sotto terra e si cibano di radici o altri detriti vegetali, mentre gli adulti si nutrono di foglie o germogli di svariate essenze.

Insetti coleotteri - Melolontha melolontha
Melolontha melolontha
Insetti coleotteri - Hoplia caerulea
Insetti coleotteri - Lepidiota stigma
Insetti coleotteri - Polyphylla fullo
Hoplia caerulea
Lepidiota stigma
Polyphylla fullo

Famiglia Rutellidae:
hanno solitamente un corpo piuttosto convesso, sovente con colori metallici o comunque dai colori vivaci. Si conoscono nel nostro paese una quindicina di specie diverse, tutte strettamente fitofaghe.

Insetti coleotteri - Sphaeridium lunatum
Sphaeridium lunatum
Insetti coleotteri - Chrysina woodi
Insetti coleotteri - Pelidnota
Insetti coleotteri - Thyriochlorata
Chrysina woodi
Pelidnota
Thyriochlorata

Famiglia Orphinidae:
di aspetto molto simile e strettamente coprofaghe, questa famiglia conta nel nostro paese pochissime specie del genere Hybalus e si caratterizzano per il loro aspetto molto convesso, lucido e di colore quasi sempre nero. I maschi di queste specie hanno un piccolo corno cefalico, che risulta assente nella femmina.

Insetti coleotteri - Orphinidae

Famiglia Glaresidae:
sono Scarabeidi di piccolissime dimensioni, lunghi meno di 5 millimetri, di colore rossastro e contano pochissime specie europee, nessuna delle quali risulta presente in Italia. Hanno abitudini saprofaghe.

Insetti coleotteri - Glaresidae

Famiglia Ochodaeidae:
sono Coleotteri di piccole dimensioni, quasi sempre di colore bruno rossastro e di aspetto omogeneo, di cui non si conosce ancora perfettamente la biologia. Pare che abbiano abitudini saprofaghe e si possono incontrare alle prime ore del crepuscolo, in volo radente, su prati e lungo le rive dei fiumi.

Insetti coleotteri - Ochodaeidae

Famiglia Hybosoridae:
si conosce una sola specie Europea appartenente a questa famiglia, l'Hybosorus illigeri, che si sviluppa nei cumuli di letame ed è attivo al crepuscolo.

Insetti coleotteri - Hybosoridae

Famiglia Trogidae:
i Trogidi sono molto ben caratterizzati e di spetto uniforme, di piccole o medie dimensioni, dal corpo tozzo e convesso, di colore quasi sempre nero e con numerosi granuli sulle elitre che gli conferiscono un aspetto "rugoso" . Questi Scarabeidi sono legati agli escrementi di svariati animali, ma si trovano molto spesso anche nei piccoli cadaveri o all'interno delle borre di rapaci notturni.

Insetti coleotteri - Trogidae

Famiglia Aphodiidae:
sono insetti di piccole dimensioni e dalla forma piuttosto omogenea, con un corpo allungato e più o meno convesso. In Italia si conoscono più di un centinaio di specie diverse, nella stragrande maggioranza dei casi si tratta di Coleotteri coprofagi, anche se ovviamente non mancano le eccezioni: i minuscoli Psammodini sono ad esempio, specie generalmente saprofaghe (si nutrono di detriti organici di diversa natura).


Famiglia Glaphiridae:
questi Scarabeidi, spesso dai colori brillanti e con splendidi riflessi metallici, sono attivi durante il giorno. Hanno una fitta peluria su tutto il corpo e possono essere confusi con vari Imenotteri (sembrano delle piccole api); allo stato larvale vivono nei terreni sabbiosi, sul litorale o lungo le rive di fiumi e torrenti e sembra che abbiano abitudini rizofaghe (si nutrono pertanto di radici).


Famiglia Pachypodidae:
anche se possiedono caratteristiche morfologicamente riconducibili agli Scarabeidi Laparosticti, i Pachipodini hanno abitudini essenzialmente fitofaghe. Sono insetti di medie dimensioni dal peculiare dimorfismo sessuale: le femmine sono infatti attere (prive delle ali) e presentano l'addome completamente scoperto, tanto da non farle sembrare neppure dei Coleotteri. Vi appartiene il solo genere Pachypus, con solo 2 specie europee, diffuse unicamente nell'Italia meridionale.