Insetti In profondità Animali
Siti partners:
Animali

Cos'è un Insetto

Apparato riproduttivo

La riproduzione avviene attraverso la coniugazione dei due sessi, ma esistono anche casi di partenogenesi, in cui la femmina procrea senza bisogno della fecondazione maschile, ma ciò avviene in particolari casi in cui si ha una spiccata mancanza maschile. gli insetti salvo rare eccezioni sono ovipari.

L'apparato sessuale femminile consta di due ovari comunicanti con la vagina attraverso gli ovidotti: il canale che costituisce la vagina sbocca all'esterno nella vulva. la vagina è spesso munita di una tasca copulatrice dove si raccoglie lo sperma e di una spermateca dove si possono conservare anche per molto tempo gli spermatozoi. Questa proprietà permette a molte femmine di molte specie di insetti di fecondare le proprie uova anche a grande distanza di tempo dall'ultimo accoppiamento. L'apparato maschile consta di un organo chitinoso estroflessibile detto pene, nel quale sbocca il canale deferente.

Le uova possono essere deposte separatamente, in gruppi o cementate assieme e ricoperte da sostanze protettive, o racchiuse in appositi involucri detti ooteche. l'insetto che nasce dalla schiusa dell'uovo è sprovvisto di organi sessuali, ma possiede un efficiente apparato digerente. Esteriormente può assomigliare più o meno all'adulto o essere completamente diverso.

Nel primo caso si dice che c'è una metamorfosi incompleta si chiamano quindi insetti eterometaboli, la metamorfosi incompleta può essere di svariate caratteristiche: esistono infatti forme giovanili, che pur essendo somiglianti all'adulto conducono vita diversa in altri ambienti e sono dotati di organi speciali. Abbiamo così l'emimetabolia, le cui larve si dicono neanidi. Se le forme giovanili somigliano in tutto alla forma adulta, ricalcandone anche i costumi, si dice che sono paurometabili.La metamorfosi è invece completa quando la larva è assolutamente diversa dall'adulto, e una volta raggiunto il suo massimo sviluppo perde la facoltà di nutrirsi e di muoversi trasformandosi in ninfa.

L'adulto chiamato anche insetto perfetto sfarfallerà dalla ninfa dopo un certo tempo di quiescenza detto ninfosi, mentre in una metamorfosi incompleta esso sguscerà direttamente dalla larva senza passare attraverso la forma ninfale immobile. Esiste anche l'ipermetabolia, in cui si assiste al susseguirsi di forme larvali diverse tra loro sia per aspetto che per biologia. In tutti i casi la larva uscita dall'uovo subisce delle mute che le permettono di accrescere le proprie dimensioni liberandosi dal dermascheletro inestensibile. Le mute possono variare da 2 sino a 10.